La NASA arriva sul Sole nel 2018

La NASA porterà la sonda Parker Solar Probe verso il sole all’interno della corona solare. L’ideatore del progetto è Nicola Fox che ha svelato che la sua missione consentirà di toccare, misurare e analizzare il sole. La sonda dovrebbe essere lanziata il 31 luglio del 2018. Il nome della sonda è stato scelto in onore dello scienziato che teorizzò il vento solare.

Questa sonda ha un obiettivo chiaro e molto importante e sarà la prima sonda terrestre ad arrivare vicina al sole. L’obiettivo finale è di arrivare a circa 4 milioni di miglia dal Sole, ovviamente viste le temperature in gioco, la schermatura della sonda avrà un ruolo fondamentale. Il team della missione sta anche sviluppando speciali pannelli solari in grado di uscire dalla sonda a seconda della distanza dal Sole.

La sonda Parker Solar Probe sarà anche quella più veloce mai realizzata dall’uomo perché sarà in grado di raggiungere circa i 300 chilometri al secondo. Lo scudo termico è stato sviluppato utilizzando un composito in carbonio e riuscirà a sopportare temperature estreme fino a oltre 1300 gradi ma anche il grande freddo dello spazio. Il lancio è previsto con un razzo Delta IV Heavy della United Launch Alliance dal poligono Kennedy in Florida. Prima di raggiungere la meta impiegherà 7 anni. A bordo, una serie di spettrometri, uno strumento per la misurazione delle onde generate dal plasma solare e uno per la realizzazione di immagini ad alta definizione della superficie.

La sonda inoltre, sarà dotata di scudi termici ad altissima resistenza, che le consentiranno di resistere alle temperaure estreme, fino a 2000 gradi Celsius, che dovrà affrontare durante il sorvolo del Sole. Tutto questo è grazie hai studi approfonditi del team dello scienziato Nicola Fox.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

undici + otto =